4 zucchine medio-grandi
2 patate piccole
1 cipolla
1 gambo di sedano
4-5 pomodori
1 carota
Olio qb
Sale qb

Vellutata di zucchina

Lo sappiamo, questi giorni oscillano tra grassi saturi e carboidrati lardellati.
Capiamo benissimo che in questo periodo il sollievo è il comfort food, ma per sentirvi meno in colpa quando tornerete a concedere il vostro cuore a un panzerotto (e il vostro fegato all'olio di semi di girasole), volevamo proporvi una soluzione light ma allo stesso tempo davvero buona.

INGREDIENTI

Ingredienti per 2 presone:
4 zucchine medio-grandi
2 patate piccole
1 cipolla
1 gambo di sedano
4-5 pomodori
1 carota
Olio qb
Sale qb

RICETTA

Procedimento:
Iniziate preparando un brodo vegetale con mezza cipolla, il gambo di sedano, i pomodori e la carota, il tutto ricoperto da abbondante acqua e mettete a bollire aggiungendo un po’ di sale grosso.
Intanto tagliate a cubetti non troppo grossi le zucchine e le patate, mettete da parte e tritate la cipolla avanzata. Scaldate un filo d’olio in una padella e aggiungeteci la cipolla tritata, dopo qualche minuto unite i cubetti di zucchine e patate. 

Fate rosolare per alcuni minuti e aggiungete un paio di mestoli di brodo vegetale, coprite e fate cuocere, mescolando ogni tanto e aggiungendo altro brodo. Una volta che le zucchine e le patate saranno cotte, assaggiate e, se è il caso, aggiustate di sale.
Frullate tutto con un un minipimer a immersione e impiattate con un filo d’olio e un po’ di pepe.

con cosa abbiniamo "vellutata di zucchina?"

consiglia

CONDIVIDI SUI SOCIAL
ricetta hamburger

American Vibes – Ricetta Hamburger

ricetta hamburger

Ok, avete finito di leggere il libro rimasto nel cassetto da ormai 18 lune, avete messo in ordine cassetti che non avreste mai pensato di aprire. Bene, ora siete indecisi tra l'uncinetto e l'ipotesi di mettere in ordine la collezione dei vostri francobolli dell'ex Unione Sovietica.
Ma prima di gettarvi in quest'entusiasmante attività (non abbiamo nulla in contrario), pensavamo di proporvi una terza strada: burger buns!
Di seguito, trovate ricetta e procedimento. E se decidete di cimentarvi in questa preparazione, mandateci pure delle foto dei vostri piccoli capolavori, sempre se riuscite a non addentarli prima!

INGREDIENTI

Ingredienti per Burger Buns:
250 g farina 0
250 g farina 00
250 ml latte
12 g lievito di birra
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di miele
50 g burro (ammorbidito e tagliato a tocchetti)
2 cucchiaini di sale

Per spennellare:
Latte
Semi di sesamo/papavero

Ingredienti per Hamburger:
720gr di carne macinata di Manzo (75% magro e 25% grasso)
1 uovo
3 cucchiai pieni di formaggio grattugiato
1 cucchiaino di sale
Pepe

RICETTA HAMBURGER

Procedimento per i Burger Buns:
Mescolate il miele con lo zucchero, il lievito e il latte tiepido; disponete la farina in una ciotola, fate un buco al centro e versare man mano il composto con il latte, impastando il tutto.
Aggiungete dunque il burro e il sale e continuate a lavorare l’impasto.
Fate lievitare 2 ore, dopodiché dividete l’impasto in 6 parti, formando delle palline; spennellate i panini ottenuti con il latte e ricoprite con i semi di sesamo/papavero. Fate lievitare ancora per 40 minuti su teglia con carta forno.
Cuocete in forno caldo per 10 minuti a 200° e per altri 5 minuti a 170°, controllando ogni tanto (senza aprire il forno!).
Una volta tirati fuori dal forno, lasciate che si raffreddino un po’, tagliateli a metà in orizzontale e farcite a piacere.

Procedimento per gli Hamburger:
In una coppa mettete la carne macinata, l’uovo, il formaggio e il pepe e iniziate a impastare con le mani facendo in modo che tutto si amalgami il più possibile.
Formate 6 palline da 120 gr ciascuna e schiacciatele piano piano tra le mani fino ad ottenere un disco imperfetto alto circa 2-3 cm (se vi dovesse piacere la carne al sangue fateli alti 3 cm).

con cosa abbiniamo "american vibes - RICETTA HAMBURGER?"

consiglia

Vi è piaciuta la Ricetta Hamburger? Ecco altre ricetta da poter fare ...

Ricetta del ragù pugliese

Ricetta del ragù pugliese

Indice Qualcosa su "Ricetta del ragù pugliese" Il ragù, la domenica in Puglia, è sacro. Ti svegli al mattino e mentre fai colazione vieni inondato dal profumo del ragù che borbotta già da qualche ora,

Continua a leggere
Ricetta del Danubio salato

Ricetta del Danubio salato

Indice Qualcosa su "Ricetta del Danubio Salato" Il Danubio, oltre ad essere un fiume, è anche un lievitato dolce molto buono, che all'occorrenza però può diventare salato, come in questo caso. Mentre ci accingevamo a

Continua a leggere
Chicche di patate con pesto di zucchine, rucola, basilico e nocciole

Chicche di patate con pesto di zucchine, rucola, basilico e nocciole

Indice Qualcosa su "Chicche di patate con pesto di zucchine, rucola, basilico e nocciole" Secondo noi le chicche di patate sono nate per evadere i sensi di colpa che ti assalgono quando dici la parola

Continua a leggere
Ricetta dei taralli pugliesi

Ricetta dei taralli pugliesi

Indice Precedente Successivo Qualcosa su "Ricetta per insalata di riso venere, peperoni arrostiti, rucola e scamorza affumicata" Se nasci in Puglia, i taralli li mangi da subito, da quando ti spuntano i primi dentini. E poi

Continua a leggere
CONDIVIDI SUI SOCIAL
insalata di salmone con puntarelle (cicoria asparago), un'idea facile, veloce e sfiziosa per la vostra cena!

Insalata di salmone con puntarelle

RICETTA

Il procedimento è semplicissimo, in una pentola portate a bollore l’acqua e immergeteci il salmone. Fate sobbollire per qualche minuto e poi scolatelo in un piatto, eliminate la pelle e le lische e sfilacciatelo con forchetta e coltello.

A parte, pulite bene le vostre puntarelle e lavatele diverse volte per assicurarvi che non presentino più alcuna traccia di terra. 

Aggiungete un po’ di bicarbonato all’acqua per lavarle un’ultima volta, poi scolatele ben bene e tagliuzzatele ancora un po’ se anche voi soffrite di quel disturbo ossessivo-compulsivo per cui è fondamentale che ogni pezzo di salmone che infilzate con la forchetta sia accompagnato da un pezzettino di puntarella. 🙂

Disponete le puntarelle sopra il salmone sfilacciato e condite con sale, olio e succo di limone q.b..

DAJE

Sì, quello che vedete in foto è salmone e sì, sopra c'è del verde, precisamente delle puntarelle, ma non allarmatevi, non è come sembra! Ora vi spieghiamo tutto.
Sappiamo che vi abbiamo abituati a piatti un po' più elaborati e sicuramente più "strong", ma dal momento che per un po' di tempo dobbiamo stare a casa (l'abbiamo capito tutti, vero? Ci auguriamo di sì.), ci proviamo anche noi a proporre cose da fare per ingannare il tempo!
E per far sì che i chili che (quasi inevitabilmente) prenderemo non coincidano con i giorni in cui resteremo a casa, ogni tanto vi proporremo qualche piatto "light", scusate il termine. Ecco qui: insalata di salmone con puntarelle (cicoria asparago), un'idea facile, veloce e sfiziosa per la vostra cena!

con cosa abbiniamo "Insalata di salmone con puntarelle"?

consiglia

CONDIVIDI SUI SOCIAL
Troccoli di grano arso con sugo di datterino giallo e olive taggiasche, stracciata pugliese a crudo e sfilacci di pancetta croccante.

Datterino mon amour

RICETTA

Come prima cosa, vi consigliamo di mettere su l’acqua per la pasta, la pasta di grano arso richiede tempi di cottura più elevati.

In una padella, mettete l’olio EVO e uno spicchio d’aglio. Quando inizia a soffriggere, versate i pomodorini datterini gialli, precedentemente tagliati. Fate andare i pomodorini per qualche minuto, aggiungeteci le olive taggiasche e mescolate un po’, versando, se serve un po’ di acqua di cottura della pasta. Potete anche evitare di salare il sughetto, in quanto le olive taggiasche di per sé sono già molto saporite, ma in ogni caso, assaggiate (SEMPRE!) e decidete secondo il vostro gusto!

Disponete la pancetta tagliata a listarelle in una pirofila e passatela in forno per qualche minuto (o comunque finché non è bella croccante e abbrustolito) in modalità grill.

Quando la pasta è al dente, scolatela e versatela nella padella con i datterini. Spadellate fino ad amalgamare i troccoli con i datterini.

Dopo aver saltato per bene la pasta, impiattate, posizionando sulla pasta un po’ di stracciatella sfilacciata e la pancetta croccante.

Veniamo fuori da 24 puntate di Masterchef (seguite in tv, chiaramente e non come concorrenti 😅), dove se non tiravi la pasta fresca al matterello non eri nessuno e i giudici, il piatto, nemmeno lo assaggiavano, pure se era una roba tipo "ravioli ripieni di salmone, porro e asparagi con sugo ridotto di carne, chips di carciofo e concassea di pomodoro fresco". Ogni piatto presentato era composto da almeno 18 ingredienti e doveva necessariamente avere almeno 3 consistenze e un'esplosione di sapori tale da evitare a Cannavacciuolo di darti una delle sue famose pacche sulla spalla, salvandoti così la vita.
Capirete bene che l'idea di prepararci uno spaghetto al pomodoro per cena non era la cosa più allettante del mondo, e allora: Troccoli di grano arso con sugo di datterino giallo e olive taggiasche, stracciata pugliese a crudo e sfilacci di pancetta croccante. Forse non è un piatto da Masterchef, ma l'esplosione di sapori è assicurata!

con cosa abbiniamo "Datterino mon amour?"

consiglia

CONDIVIDI SUI SOCIAL
I nostri amici Massi e Francesca, studenti fuori sede a Bologna, hanno fatto delle sofficissime brioches cotte al vapore da urlo!

Ricetta Brioche da fuori sede

Lo abbiamo sempre detto, mangiare rende felici, e mangiare qualcosa preparato con le nostre mani, anche di più!
Per questo, in giorni in cui ci viene chiesto (giustamente!) di stare a casa e uscire il meno possibile, perché non dedicarsi alla preparazione di qualcosa che ci addolcisca un po' il palato e anche le giornate?
I nostri amici Massi e Francesca, studenti fuori sede a Bologna, hanno fatto proprio così e ne son venute fuori delle sofficissime brioches cotte al vapore da urlo!
Guardate un po' qui!

CONDIVIDI SUI SOCIAL
piatto frakasso

Un piatto da Frakasso

frakasso ingredienti piatto frakasso

PROCEDIMENTO

Stracciatella: mettete la stracciatella in una coppetta e sfilacciatela un po’ con coltello e forchetta.

Speck: ricordate, lo speck dev’essere tagliato a striscioline e siate generosi.

Spatzle: cuocete gli spatzle per 1 minuto in acqua salata bollente (non di più altrimenti diventano troppo cotti e perdono la loro consistenza).

In una coppa, versate gli spatzle, la stracciatella e lo speck (vi consigliamo di lasciarne un po’ da mettere sopra) e amalgamate il tutto.

In una terrina o pirofila, versate tutto il composto e mettete sopra lo speck che non avete usato prima; mi raccomando non seguite uno schema ma cercate di essere omogenei.

Infine riponete la pirofila in forno a 200 °C per circa 10/15 minuti. Successivamente impostate il forno in modalità grill per creare un’ottima crosticina.

Quando abbiamo di deciso creare un piatto per Frakasso Blog abbiamo pensato ai suoi lettori, a quella generazione che non passerà inosservata e che non farà tanto rumore per niente, la generazione che cambierà le cose.
Allora la domanda è stata semplice:
Cosa diamo da mangiare a questa generazione?
Un piatto da Frakasso è uno di quei piatti, facili da fare e gustosi da mangiare. Un giusto compromesso anche per chi non è pratico di cucina ma vuole fare bella figura o iniziare a preparare qualcosa di più di "un uovo al tegamino". Insomma se durante il giorno dovete cambiare il mondo, la sera sapete già cosa prepararvi senza intrecciarvi in troppi preparativi.

con cosa abbiniamo "un piatto da frakasso?"

consiglia

CONDIVIDI SUI SOCIAL
Chicche d'autunno

Chicche d’autunno

Chicche d'autunno
La confortevole morbidezza delle chicche di patate, l’onomatopeico “crunch” delle chips di zucchine e del guanciale croccante e rosso, rosso come le foglie che insieme al giallo della crema allo zafferano

RICETTA

Iniziare friggendo le zucchine tagliate piuttosto sottili in abbondante olio di semi, adagiarle su un foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso e tenerle da parte.

Eliminare la cotenna dal guanciale e tagliarlo prima a fette e poi a striscioline spesse circa 1cm. Con la cotenna avanzata, strofinare il fondo della padella già calda e poi versare le striscioline di guanciale e lasciarle rosolare per circa 15 minuti a fiamma media, avendo cura di rigirarle ogni tanto perché non si attacchino.

Per la crema di zafferano (per 6 persone):
500ml di latte
2 cucchiai di fecola di patate
2 bustine di zafferano sciolte in 40 g di acqua calda
Un pizzico di sale

Riscaldare il latte e poi aggiungere lo zafferano sciolto in acqua, la fecola e il sale e mescolare, aiutandosi con una frusta o con il mixer, e poi continuare a mescolare a fuoco lento fino a che nn si addensa.

Lessare le chicche di patate in abbondante acqua salata per qualche minuto, o comunque finché non salgono in superficie e scolarle, aiutandosi con una schiumarola (sconsigliamo di versarle nello scolapasta perché, essendo molto fragili, potrebbero sfaldarsi) e versarle nella padella con il guanciale, dalla quale avrete precedentemente eliminato un po’ di grasso in eccesso. Aggiungere la crema di zafferano, poca acqua di cottura se serve e mescolare a fuoco medio per uno-due minuti al massimo.

Impiattare, aggiungendo qualche fettina di zucchina fritta più croccante.

N. B. Per il guanciale e per le chicche di patate non abbiamo inserito delle dosi, perché secondo noi quelle vanno “a sentimento”. 

Se vi dicessimo autunno, cosa vi verrebbe in mente?
Immaginate di essere lungo un viale alberato, con una sciarpa morbida intorno al collo per coprirvi dal venticello fresco e pungente.
Immaginate il crepitio delle foglie secche gialle e rosse calpestate, un po’ per gioco e un po’ per piacere dell’onomatopeico “crunch”.
Insomma, immaginate l’autunno e se non ci siete riusciti, abbiamo pensato per voi un piatto che ribalta questo scenario sulle vostre papille gustative.
La confortevole morbidezza delle chicche di patate, l’onomatopeico “crunch” delle chips di zucchine e del guanciale croccante e rosso, rosso come le foglie che insieme al giallo della crema allo zafferano, formano un connubio perfettamente autunnale, "Nonché romanista!😛" (Nota di Monica)

Canzone consigliata per le Chicche d'Autunno

CONDIVIDI SUI SOCIAL
Pancakes Fluffy

Pancakes Fluffy

Pancakes Fluffy
Il buon giorno si vede dal mattino e se la giornata inizia con dei pancakes davvero fluffy, non potrà che essere stupenda!

INGREDIENTI

  • 200 gr di farina
  • 250 gr di latte
  • 2 uova (separare il tuorlo dall’albume)
  • 30 gr di zucchero (semolato o di canna)
  • 30 gr di burro fuso
  • 1 bustina di lievito per dolci + 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di aceto
  • 1 pizzico di sale
    una noce di burro per la cottura

PROCEDIMENTO

Mescolare la Farina con lo zucchero, il sale, il lievito e il bicarbonato (Composto A).
Mescolare insieme il latte, i 2 tuorli, il burro fuso e il cucchiaino di aceto(Composto B).
Montare a neve gli albumi.
Mescolare il composto A con il composto B e mescolare con una frusta; poi incorporare gli albumi montati a neve e mescolare con una spatola.
Lasciare riposare per 15 minuti.

(Se dovesse essere troppo liquida aggiungete un po’ di farina).

Per quelli nati a cavallo tra gli anni '80 e '90, i film (e anche telefilm della mattina) americani, hanno disegnato nelle nostre giovani menti un'immagine ben definita:
la classica famiglia felice riunita intorno a un tavolo, bicchieroni pieni zeppi di latte o succo di frutta (noi abbiamo preferito il cappuccino), con la mamma che prepara una montagna di pancakes e i figlioletti lì pronti con lo sciroppo d'acero.
Bene, in questo caso lo sciroppo d'acero ha ceduto il posto a un'abbondante dose di Nocciolata (ma giusto per stare leggeri!), cocco in scaglie, granella di pistacchio, frutti di bosco, praline di cioccolato croccanti (anche all'interno dell'impasto) e chi più ne ha, più ne metta!

Canzone consigliata per Pancakes Fluffy

CONDIVIDI SUI SOCIAL