Raccontiamo Osteria Piga

Raccontiamo Osteria Piga

Vi raccontiamo Osteria Piga e i suoi piatti

E voi vi ricordate qual è stato l’ultimo posto dove siete stati a cena prima del lockdown, inconsapevoli che di lì a poco la pizza il sabato sera e il gelato la domenica non sarebbero state più abitudini così scontate?

Noi ce lo ricordiamo benissimo, anche perché dopo aver terminato, ci siamo guardati negli occhi e ripromessi di tornarci il prima possibile.

Osteria Piga, a Polignano a Mare, è esattamente uno di quei ristoranti in cui sogni di portare qualcuno a te caro, dicendogli “Conosco un posticino…”.
Intimo e riservato, con un “insolito” menu di terra, dato che ci troviamo in uno dei posti a strapiombo sul mare più famosi di tutta la Puglia.
Appena entrati in sala si viene conquistati da un’atmosfera da osteria, sì, ma elegante e raffinata, e subito dopo dalla coscia di prosciutto in bella vista che ti fa subito capire di essere capitato nel posto giusto.

L’antipasto di 7 portate con cui abbiamo aperto la cena (o le porte del paradiso, scegliete voi!) sarebbe già sufficiente a sfamare chiunque, ma noi volevamo fare le cose per bene e abbiamo deciso di continuare con un primo, un secondo e poi beh, guarda com’è cremoso quel tiramisù, che fai, non lo prendi?

Particolarmente degni di nota:
– l’intera burrata affumicata (una delle 7 portate dell’antipasto) coperta da una pioggia di pomodorini sott’olio, davvero superlativa, tanto da farti sussultare di gioia al primo “taglio” (alleghiamo video dimostrativo!);
– i “cappellotti in sfoglia di castagno con vellutata di zucca, datterino e ricotta di pecora affumicata” che abbiamo assaporato più lentamente che potevamo perché davvero volevamo non finissero mai.
La pasta fresca è rigorosamente homemade e la farina di castagne dava quel tocco in più a un piatto già di per sé divino!

Insomma, noi non vediamo davvero l’ora di ritornarci e non possiamo che consigliarvi di fare altrettanto, le vostre papille gustative vi ringrazieranno!

Fooduria

GRATIS
VISUALIZZA