Focaccia pugliese

Focaccia pugliese

Indice

Qualcosa su "Focaccia Pugliese"

La focaccia in Puglia è quella cosa che si prepara la domenica come aperitivo prima del pranzo, e la si accompagna magari con dei salumi oppure la si usa per fare la scarpetta nel ragù.

La focaccia è quella cosa che usi come cena quando non sai cosa cucinare, oppure farcisci con mortadella e provolone, “ma qualche pezzo solo con la mortadella, che non tutti mangiano il provolone”, per gli onomastici, insieme a mille altre cose, perché noi festeggiamo anche gli onomastici, sì.

La focaccia è anche quella cosa che prendi quando sei in giro per commissioni o hai poco tempo nella pausa pranzo e allora “1€ di focaccia, grazie!”. Che poi dai, se con un euro riesci a fare un pranzo degno di un re, di che altro hai bisogno?

Ecco, allora se la prepari tu la focaccia non ha davvero prezzo, altro che un euro!

Qui una ricetta collaudata e super buona!
Buona domenica!


Ingredienti

500 g farina 00
400 ml acqua (a temperatura ambiente)
1 cubetto di lievito di birra
12 g sale + una spolverata prima di infornare
15 g olio EVO + altri 15-20 g g per ungervi le mani in fase di lavorazione e un’altra abbondante dose per la cottura in forno
10 g di zucchero (o miele o malto)

Per condire:
7 pomodorini ciliegino
Olive q.b
Origano q.b.

Procedimento

In una ciotola ampia, sciogliete il lievito nell’acqua insieme allo zucchero, aggiungete l’olio e mescolare. Poi aggiungete tutta la farina in un colpo e amalgamate con un cucchiaio, facendo circa 35 giri, a questo punto aggiungete il sale e sempre col cucchiaio fate una decina di “pieghe” dal basso verso l’alto, come a voler richiudere l’impasto su se stesso.
Fate riposare coperto da pellicola e da un canovaccio per 15 minuti e fate altre pieghe di forza su un piano leggermente infarinato, ungendovi le mani di olio per facilitarvi la presa. Lasciate l’impasto sul piano di lavoro e coprite con la ciotola per altri 15 minuti, trascorsi i quali, fate altre 10 pieghe, sempre con le mani unte di olio. Mettete l’impasto nella ciotola, mettendo ancora un po’ di olio sopra e sotto e lasciate lievitare 3 ore, coperto con pellicola trasparente e un canovaccio. Spostate ora l’impasto in una teglia (da 30 cm di diametro se la volete più alta, da 32 cm o poco più, se invece vi piace più bassa) con della carta forno e abbondante olio e stendete leggermente. Fate riposare ancora 1 ora e poi fate i classici “buchi” con i polpastrelli, stendendo l’impasto fino ai bordi (cosa che però sarà già avvenuta con la lievitazione) e aggiungendo un pizzico di sale, un po’ di origano e qualche oliva, se vi piace.
Infornate a 250° per 15-20min, prima sul fondo del forno e poi sul primo ripiano (quello più in basso insomma).


Come suona "Focaccia pugliese"

consiglia

Ecco altre ricetta da poter fare ...

Fiori di zucca gratinati ripieni di burrata e olive

Fiori di zucca gratinati ripieni di burrata e olive

Indice Qualcosa su "Fiori di zucca gratinati ripieni di burrata e olive" I fiori di zucca sono nati per essere fritti. In pastella, ovviamente. È inutile negarlo, siamo piuttosto sicuri che sia andata così: Natura/Dio:

Continua a leggere
Panino con frittata di spinaci, maionese al curry e pomodori

Panino con frittata di spinaci, maionese al curry e pomodori

Indice Qualcosa su "Panino con frittata di spinaci, maionese al curry e pomodori" Il panino con la frittata fa subito estate, ma non perché sia particolarmente leggero tanto da poter essere mangiato tranquillamente d'estate senza

Continua a leggere
Fusilli con crema di peperoni e stracciatella

Fusilli con crema di peperoni e stracciatella

Indice Qualcosa su "Fusilli con crema di peperoni e stracciatella" "Quindi ogni cibo ha un sentimento, riassunse George quando provai a spiegargli del rancore acido nella gelatina di uva. Mi sa di sì, dissi. Un

Continua a leggere
Insalata di polpo, cipolla rossa, capperi e senape

Insalata di polpo, cipolla rossa, capperi e senape

Indice Qualcosa su "Insalata di polpo, cipolla rossa di Tropea, capperi e senape" Da un po' di tempo siamo in fissa con la senape. Letteralmente. La mettiamo quasi ovunque e il risultato è che quel

Continua a leggere
CONDIVIDI SUI SOCIAL
Shopping Basket